Quale pittura per imbiancare casa?

quale pittura per imbiancare casa

Quale pittura per imbiancare casa? La pittura per interni va scelta innanzitutto in base alle condizioni dell’ambiente da tinteggiare. Se stiamo parlando di una casa con pareti e soffitti sani, senza particolari problematiche, allora sarà possibile selezionare uno dei diversi tipi di pittura murale. Il discorso cambia se le pareti della nostra abitazione hanno invece qualche problema da risolvere: significa macchie che non si riescono a lavare, condensa, muffe o anche superfici sfarinate. In questi casi occorreranno delle pitture specifiche e dedicate (ovvero antimuffa, anticondensa, per macchie difficili e per vecchi supporti che tendono a sfaldarsi).

Quale pittura per imbiancare casa?

Torniamo a condizioni normali: le pitture murali si distinguono in diverse tipologie. Partiamo dalla tempera, ossia la soluzione più economica: è traspirante ma poco «coprente», perciò viene usata di solito per ambienti di uso occasionale, di servizio, come cantine, garage, ecc. Esiste poi la pittura traspirante, perfetta per bagni e cucine (ambienti molto umidi) perché permette alle pareti di permeare vapori e umidità. Un grande classico è rappresentato dalla pittura lavabile e superlavabile: consente copertura e resistenza allo sporco, indicata per tutti gli ambienti della casa e in particolare per soggiorno, camere e luoghi di passaggio, ma anche per bagni e cucine se il tasso di umidità non è eccessivo.

Un consiglio

Vantaggio principale? Lo sporco può essere eliminato con un panno leggermente umido. Infine un consiglio: per stuccare eventuali crepe o ripristinare parti mancanti è bene utilizzare dello stucco o un intonaco per interno.