La sostituzione dell’impianto di riscaldamento

sostituzione impianto di riscaldamento

La sostituzione dell’impianto di riscaldamento è un’opportunità. Per accedere al Superbonus occorre effettuare uno dei due interventi trainanti indicati dalla normativa. Il primo riguarda gli interventi di isolamento termico degli involucri edilizi, l’altro invece è inerente alla sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

La sostituzione dell’impianto di riscaldamento

Nei condomini, negli edifici unifamiliari e nelle unità immobiliari di edifici plurifamiliari questi devono essere sostituiti con impianti centralizzati destinati al riscaldamento, al raffrescamento nel caso che si installino pompe di calore reversibili e alla produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre devono essere dotati di generatori di calore a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A; generatori a pompe di calore, ad alta efficienza, anche con sonde geotermiche; apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; sistemi di microcogenerazione, che conducano a un risparmio di energia primaria (PES); collettori solari.

Generatori di calore a condensazione

Con generatori di calore a condensazione si intendono le comuni caldaie a condensazione. Queste sfruttano solo una parte dell’energia del combustibile, il cosiddetto potere calorifico inferiore (e il resto viene disperso dal camino sotto forma di vapore acqueo). I generatori a pompe di calore sono in costante crescita: il calore tende a spostarsi da un luogo a temperatura maggiore verso uno a temperatura minore; la pompa in questione inverte tale processo naturale trasportando il calore da un livello inferiore verso un livello superiore di temperatura.

Impianti di microcogenerazione

Un impianto di microcogenerazione è un sistema a combustione che produce contemporaneamente sia calore che energia elettrica. L’energia ottenuta con tali apparati produce emissioni di gas serra più basse di quelle associate alle tipiche centrali elettriche a combustibili fossili.

I collettori solari

Infine ecco i collettori solari: si tratta di dispositivi per la conversione della radiazione solare in energia termica e per il suo trasferimento verso un accumulatore termico per un uso ulteriore.
Rivolgendosi ad esperti di impianti sarà possibile studiare la migliore soluzione per la propria abitazione. Oggi non ci sono dubbi: sostituire le caldaie di vecchia generazione con le moderne soluzioni disponibili comporta non solo vantaggi economici, ma anche ambientali e di natura qualitativa in termini di comfort domestico.