Superbonus e banche, quando comprano il credito

Superbonus e banche

Superbonus e banche, quando e come comprano il credito? Fra le novità più importanti introdotte dal Decreto Rilancio in materia di Superbonus c’è la possibilità di cedere il proprio credito alle banche. In cambio della liquidità necessaria per sostenere i lavori, eventualità che in precedenza non era contemplata.

Superbonus e banche

Di conseguenza gli istituti di credito si sono messi in moto per fornire dei «pacchetti» ai contribuenti. Non tutte le banche si sono attivate per il momento. Ma sono già diverse quelle che hanno offerto delle delucidazioni a riguardo, proponendo le loro percentuali. Siamo ancora all’inizio, ma il consiglio è quello di cominciare a recarsi in banca per chiedere informazioni e studiare il proprio piano personalizzato di intervento, soprattutto nel caso in cui sia necessario un finanziamento.

Il funzionamento

In ogni caso il funzionamento è piuttosto semplice. La banca determina una percentuale di acquisto prevista per la cessione del credito, calcolata sull’aliquota del bonus previsto per i lavori effettuati (e variabile anche in base a numero di anni stabiliti dalla normativa fiscale per il recupero del credito). Per esempio per il Superbonus al 110% possono essere corrisposti 102 euro ogni 110 euro di credito acquistato e via dicendo.