Una smart home sempre più green e sostenibile

una smart home

Qual è la definizione di casa da sogno? Una smart home sempre più green e sostenibile. Una risposta univoca probabilmente non esiste, perché le variabili interessate sono davvero troppe. Tuttavia per molti potrebbe essere un’abitazione avveniristica, ultramoderna, capace di sfruttare gli infiniti passi avanti fatti dalla tecnologia, a servizio della qualità dell’abitare. Se posizione, grandezza, giardino e piscina sono parametri che difficilmente possono evolversi, lo stesso non si può dire per l’impianto elettrico.

Una smart home sempre più green e sostenibile

Attualmente sono divisi in tre livelli e per una casa da sogno serve puntare con decisione al terzo, chiamato «Domotico». Chi sceglie questi standard avrà una casa al top dell’efficienza e del comfort. Gli impianti sono progettati per chi ritiene la tecnologia domotica una componente fondamentale per ottimizzare la vita domestica ed ottenere un considerevole risparmio energetico. L’impianto elettrico si trasforma in un vero e proprio sistema domotico con l’inserimento di almeno quattro funzioni, ad esempio: anti-intrusione, controllo carichi, gestione comando luci, gestione temperatura, gestione scenari, controllo remoto, sistema diffusione sonora, rilevazione incendio, sistema anti-allagamento e/o rilevazione gas. Ed eccoci dunque al concetto di smart home: non stiamo parlando del futuro, di quello che sarà, ma di ciò che già è realizzabile. Tutto può essere gestibile dalla smartphone tramite app, basandosi sulla rete.

Il risparmio energetico

L’altro grande capitolo che rende eccellente una casa è quello inerente al risparmio energetico. La coibentazione degli ambienti è fondamentale per diversi motivi: grazie ad uno strato isolante sotto il pavimento, al cappotto termico e all’eventuale insufflaggio per il sottotetto, la casa sarà perfettamente isolata. Significa niente spifferi, niente sprechi di energia, costi ridotti di gestione e maggiore comfort, per una casa fresca d’estate e calda d’inverno. Naturalmente la sola coibentazione non basta per garantire il massimo risultato: i serramenti di oggi, spesso proposti con triplo vetro, sfruttano il sistema della microventilazione per far girare aria nell’abitazione, altrimenti troppo isolata. Oppure si parla di ventilazione meccanica, per mantenere standard qualitativa dell’aria elevati ed eliminare le impurità.

E poi c’è l’acqua

Spazio anche per l’acqua: con gli appositi filtri è possibile abbeverarsi direttamente dal rubinetto della cucina, riducendo l’utilizzo delle bottiglie di plastica. Esistono anche limitatori di portate per ridurre gli sprechi. Impossibile infine non pensare all’installazione di un impianto fotovoltaico con batteria ad accumulo: si tratta di un investimento, a fronte della spesa iniziale si avrà poi un ritorno in termini di risparmio in bolletta. In sostanza la casa da sogno sarà quella che ognuno costruirà o acquisterà in base alle proprie esigenze e disponibilità: tuttavia è bene sapere che la direzione intrapresa è quella delle smart home, della domotica, di una casa green e sempre più sostenibile.